SAN GIORGIO A CREMANO – Esperienza ed efficienza: si può raccontare in due parole il percorso che ha portato Gaetano Sannino, Dirigente Psicologo del Servizio di Salute Mentale di San Giorgio a Cremano ad accettare la candidatura nella lista “Europa Verde-Il Cittadino” al Consiglio Comunale al fianco del sindaco uscente Giorgio Zinno.

“Da oltre un quarto di secolo svolgo la mia attività -spiega con passione Sannino- al servizio dei cittadini. Mi sono sempre occupato di psicoterapia, di consulenze per il rilascio di certificazioni diagnostiche e della riabilitazione dei pazienti con gravi disturbi psicologici attraverso il contrasto all’emarginazione e la creazione di nuove e specifiche opportunità socializzanti e lavorative”.
Anche per questo al primo posto del suo impegno fuori dell’orario d’ufficio c’è la politica intesa come mettersi al servizio del prossimo: “Mi occupo di politica dal 1993 quando venivo eletto nel consiglio comunale di Portici. Elezione che si è rinnovata per tre volte di seguito e che mi ha permesso di maturare una profonda conoscenza della pubblica amministrazione e delle istituzioni in generale. Ciò mi ha permesso di ricoprire la carica di Presidente della commissione “Politiche sociali” e di essere attivo all’interno di varie consulte”.

Un percorso che l’ha portato proprio a San Giorgio a Cremano: “Ma l’esperienza politica -spiega orgoglioso Gaetano Sannino- che maggiormente mi ha formato e onorato è stata senz’altro quella di “Assessore alla Partecipazione” e per un breve periodo anche con delega alle “Politiche sociali” nel Comune di San Giorgio a Cremano con l’allora Sindaco Ferdinando Riccardi”.
Una passione mai sopita: “Negli ultimi tempi avvertivo forte il desiderio di tornare a coltivare in maniera più attiva la mia antica passione per l’impegno politico, così, quando l’avvocato. Luca Manzo, coordinatore del movimento civico “Il cittadino”, lista che si presenta insieme ad Europa Verde, mi ha proposto di candidarmi a San Giorgio a Cremano per questa tornata elettorale mi ha trovato immediatamente pronto e disponibile”.

Il resto è storia di oggi, con tanti programmi per il futuro dei giovani e degli anziani di San Giorgio a Cremano: “Ciò che più di ogni altra considerazione mi ha spinto in questa nuova avventura è la voglia di dare un contributo concreto alla realizzazione del miglioramento della qualità della vita all’interno della nostra città. E’ anche vero -aggiunge il candidato- che questa risulta probabilmente essere la motivazione che spinge qualunque candidato a presentare la propria candidatura ma la frase di per sé rischia di essere uno slogan avulso da contenuti, ovvero dalle azioni in cui si tradurrà il proprio impegno una volta eletto. E qui mi piace dire che chiedo di essere votato per aiutare la nostra a diventare una città normale”.

Nessuna bacchetta magica ma semplice senso civico: “Una città dove si attende che il pedone attraversi le strisce pedonali, senza che questi corra il rischio di essere travolto. Stop agli automobilisti frettolosi e distratti dal telefonino. Una città nella quale -conclude Gaetano Sannino- per ricevere una carta d’identità scaduta non si deve arrivare all’età pensionabile. Nella quale le regole vengono rispettate, dove i cani possono avere uno spazio per socializzare e “sgambare”, dove gli anziani soli possono essere accolti in una idonea residenza. Una città nella quale ai bambini vengono offerti spazi idonei per favorire loro un sano sviluppo, ove possono essere realizzati degli orti urbani, ove la povertà e il disagio vengono contrastati con azioni mirate e puntuali, ove gli spazi verdi vengono valorizzati e incrementati”.

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments