NAPOLI – Sono stati individuati gli energumeni che venerdì hanno inseguito e aggredito l’autista di un’ambulanza, che trasportava un paziente, solo per una questione di viabilità. Si tratta di tre ragazzi poco più che ventenni, individuati dopo la denuncia della vittima. Uno di loro è il figlio di un pregiudicato. Purtroppo, la mela, troppo spesso cade non lontana dall’albero. Ora chiediamo pene durissime per questi ragazzi, devono pagare caro quest’azione barbara che poteva anche costare la vita al paziente trasportato. Ormai siamo in un’escalation di violenza senza senso, ognuno si sente in diritto di malmenare senza timore, senza paura delle conseguenze. Serve pugno duro per mettere la parola fine”. Lo ha detto il consigliere di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli che ieri aveva dato eco alla denuncia di Nessuno tocchi Ippocrate .

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments