NAPOLI – “Continuano ad arrivarci messaggi dei danni causati dai botti di Capodanno. Nonostante il numero di feriti, per fortuna, sia uno dei più bassi sempre quest’anno, la conta dei danni continua invece a crescere. Un cittadino di Soccavo, residente in via Tevere, ci ha inviato un filmato da casa sua: un razzo è finito nella finestra della sua abitazione, danneggiando gli infissi. Solo per fortuna la finestra era chiusa, o oggi staremmo raccontando una tragedia. A San Pietro a Patierno un cittadino ci ha raccontato di aver trovato proiettili conficcati nei muri di casa e le finestre distrutte. Ha sporto regolare denuncia. E se quella sera si fossero trovati fuori al balcone, o vicini alla finestra colpita, oggi staremmo piangendo l’ennesima vittima di questa pratica tribale e da balordi. In via Emilio Scaglione il titolare di una caffetteria ci ha segnalato che suo locale è andato in fiamme a causa dei botti. All’Arenaccia un residente ci ha segnalato un’auto completamente devastata dai botti, a danno del povero proprietario che a causa di questa gentaglia ha subito un ingente danno economico. E’ ora di dire basta a questa follia che ogni anno siamo costretti a subire da parte di incivili e strafottenti che ignorano ogni legge sia etica che morale. Vanno perseguiti duramente, con ogni strumento possibile”. E’ quanto dichiarato da Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale di Europa Verde che sta continuando a ricevere segnalazioni delle devastazioni e atti vandalici a capodanno.

VIDEO:

Caffetteria: https://fb.watch/2MlC0zjQka/

Soccavo: https://fb.watch/2MlCwk2qzf/

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments