orefici

NAPOLI – La devastazione delle baby gang nella notte di Sant’Antonio abate continua a far male. Al borgo orefici pochi giorn i prima della notte dei famosi cippi rubati e spezzati alcuni alberi che erano stati piantati per migliorare la vivibilità del borgo.

A denunciare l’accaduto il presidente del cosorzio Antico Borgo Orefici Roberto De Laurentiis. Un luogo simbolo per la città ma poco frequentato specialmente dai turisti. Negli ultimi anni nonostante il forte apporto dato dai commercianti e dal consorzio si è subita una desertificazione dell’intero centro commerciale naturale.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments