CAPRI- Una “spadara” di 14 chilometri è stata scoperta e sequestrata dagli agenti della Guardia Costiera di Napoli. La rete era stata collocata illegalmente nelle acque del Golfo di Napoli, circa 30 miglia a nord-ovest dell’isola di Capri per catturare illegalmente i pesce spada: la spadara, oltre che per i pescespada, ha conseguenze devastante per numerose specie ittiche, ed e’ molto pericolosa per la sicurezza della navigazione, in quanto non segnalata.

L’operazione della Guardia Costiera di Napoli, era scattata già giovedì, coordinata dal centro controllo nazionale pesca e ha coinvolto circa 30 uomini del reparto operativo della direzione marittima di Napoli, al comando del contrammiraglio della Capitanerie di porto Arturo Faraone.(ANSA)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments