PERDITA

NAPOLI – “A distanza di nove mesi dal cedimento che aveva costretto allo sgombero delle famiglie del palazzo di via Tevere 69 a Soccavo, ci ritroviamo in una situazione simile, nonostante i lavori fatti a dicembre dello scorso anno dall’Abc”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e lo speaker Gianni Simioli de La Radiazza di RadioMarte, sottolineando che “i lavori di dicembre del 2017 furono fatti a distanza di pochi mesi da altri che erano stati portati a termine solo qualche settimana prima”.

“Possibile che non si riesca a risolvere definitivamente il problema, costringendo intere famiglie a vivere con il terrore di essere sgomberate o, peggio ancora, di veder crollare le loro case?” si chiedono Borrelli e Simioli sottolineando che “anche stavolta, a causa della perdita di acqua, sono stati provocati diversi danni strutturali che, per fortuna, al momento, non hanno provocato lo sgombero dei residenti, tra cui ci sono molti bambini e una diversamente abile”.

“Chiediamo che l’Abc verifichi attentamente i lavori che sono stati avviati in queste ore per evitare che il guasto non venga riparato così come si dovrebbe e di ritrovarci, tra qualche mese, o addirittura tra qualche settimana, nella stessa situazione” ha concluso Borrelli che sta seguendo personalmente la vicenda in contatto con l’avvocato del condominio, Gennaro De Chiara, e chiede all’Abc “di verificare perché i lavori fatti nei mesi scorsi non hanno risolto il problema e, qualora ci fossero stati errori o omissioni, si identifichino e si puniscano i responsabili”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments