foto Massimo Pica

NAPOLI – “Due sono le alternative o si rispettano le regole usando sempre la mascherina sempre quando si è in strada o chiuderemo tutto!”.

Ad affermarlo è il presidente della regione Campania De Luca nel suo consueto messaggio ai cittadini del venerdì.

“Se nei prossimi 3 4 giorni la curva dei contagi non si stabilizza o scende, ma si aggrava, noi chiuderemo tutto!

Non è una cosa che fa piacere dire ma abbiamo il dovere di dirlo.

I dati dell’ultima settimana siamo passati dal 16 settembre a 186 casi, poi 195, 208, 158, 171, il 21 settembre 242 casi, martedì 156, il 23 248, oggi 253 con sette mila e oltre tamponi fatti e con una percentuale di positivi del 3,38%.

E se non avessimo fatto controlli al ritorno dalle vacanze questi dati sarebbero raddoppiati. Sono oltre 14 mila i positivi complessivi in Campania, la previsione degli epidemiologi con la previsione per i prossimi 10 giorni (fino al 21 ottobre) c’è un incremento di 5 mila contagi.

Oggi abbiamo 371 persone ricoverate, 552 i posti letto per pazienti covid ma c’è una percentuale di asintomatici molto più grande rispetto a marzo questo però significa che abbiamo meno ricoveri in terapia intensiva ma un numero elevato di ricoveri ordinari. Complessivamente possiamo arrivare a 940 posti letto.

Il dato a oggi è gestibile ma dobbiamo vedere tra dieci giorni quando avremo altri 5 mila contagi. Dobbiamo calciare un 10% di ricoveri rispetto ai positivi, da qui a metà ottobre la situazione è delicata. Se la situazione diventa drammatica troveremo altri posti letto rinviando gli interventi ordinariamente previsti.

Per le terapie intensive abbiamo 25 ricoveri, 38 sono liberi ma nell’arco di 48/72 ore ne potremmo avere 500. Abbiamo fatto un lavoro straordinario, dal punto di vista delle terapie intensive siamo la regione che ha fatto lo sforzo più grande.

L’obiettivo è arrivare a 900 entro l’anno. Si è alzata l’età dei pazienti. Abbiamo in isolamento domiciliare 4 mila 761 persone. Oggi siamo in piena epidemia.

“Facciamo questo piccolo sacrificio se vogliamo tenere aperte quante più attività economiche possibili sennò non sarà consentito! Tra 48h partiremo con le contravvenzioni da 1000 euro per i trasgressori che non utilizzano la mascherina”.

“In questo contesto siamo la regione più delicata e dobbiamo governare questo problema. Non guarderemo in faccia a nessuno se dobbiamo chiudere chiuderemo bar, ristoranti, discoteche,movida!

Se l’alternativa è tra avere morti in strada o fare una allegra passeggiata, non ci sarà alcun dubbio”

Dobbiamo fare oggi uno sforzo straordinario di controllo altrimenti tra fine ottobre e inizio novembre avremo seri problemi. Secondo gli epidemiologi il picco si avrà in pieno autunno.

Ed è per questo che abbiamo deciso di far partire in anticipo la campagna delle vaccinazioni per evitare che si confonda Covid con influenza. Dal 1 ottobre parte la campagna stagionale con le persone più a rischio, col personale sanitario, con quelle che hanno patologie croniche, con quelle over 65″.

L’appello del presidente poi alle famiglie: “Si vaccinino tutti, perchè significa dare respiro alle strutture ospedaliere ed evitare problemi seri”.

“Nelle banche, negli uffici pubblici, nei locali tutti devono avere la mascherina. Se facciamo questo sforzo forse riusciamo a contenere l’esplosione del contagio. Se diamo vita a una campagna di vaccinazione seria e capillare forse riusciamo contenere l’onda di ritorno. Ma dipende quasi totalmente dai comportamenti di ogni singolo concittadino. Siamo già oggi in una situazione più grave, a parte le terapie intensive, più grave di marzo, aprile e maggio”.

Alle forze dell’ordine e al Governo: “Se si fanno le ordinanze e nessuno controlla che vengano rispettate prendiamo in giro gli italiani. Le forze dell’ordine da mesi sono scomparse rispetto ai controlli.

Da oggi io chiedo al Ministero dell’Interno quale sarà il piano di intervento delle forze dell’ordine a livello nazionale e locale.

Dalla prossima settimana vorrei vedere tutte le forse dell’ordine impegnate su questa che è priorità assoluta!

Voglio vedere garbo buon senso ma anche pugno di ferro quando è necessario per tutelare il 99% dei cittadini da quel 1% che può rovinare le nostre famiglie”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments