Tenuta_Pepe2016-FURIA_IMG_1467

AVELLINO- Decretato il successo per la 5° edizione del Concorso Nazionale Enogastronomico “Gran Premio – Cavalier Pepe” che annualmente, l’importante realtà imprenditoriale che l’Irpinia possiede a Sant’Angelo all’Esca – Avellino

, realizza con gran partecipazione ed interesse degli istituti alberghieri di tutta Italia, attraverso una competizione da lei indetta. Con tema “Vino… Fantasia, colori, profumi e sapori dell’Irpinia”, come affermato dalla produttrice Milena Pepe: “Il concorso si è dimostrato molto interessante ed in alcuni casi emozionante, perchè si vedeva la professionalità, ma anche la tensione dei ragazzi nel voler dare il meglio in un’esperienza che è come un esame, ma allo stesso tempo un esame di vita. Il livello di preparazione dei ragazzi a detta dei giurati in particolare del presidente di giuria Francesco Continisio, presidente Scuola Europea Sommelier, che ha seguito il concorso fin dall’inizio è stato alto, soprattutto ha visto una crescita negli alunni che si occupano di sala, spesso oscurati dalla figura della cucina (chef). Milena Pepe, ha espresso la sua gratitudine ai giurati e a tutte le scuole, sottolineando l’impegno della tenuta alla crescita e alla volontà perchè questo concorso sia sempre di più un punto di riferimento per le giovani promesse. Quest’anno, per esempio, ha puntato molto su la divulgazione sui social, da facebook a twitter utilizzando professionisti della comunicazione giovanile. Anche questo è un modo per spronare e sostenere i giovani con il loro linguaggio. Il concorso intende mettere in contatto, in modo professionale e stimolante, giovani e promettenti allievi delle scuole nazionali, con la realtà vinicola e gastronomica della verde Irpinia. Un modo per invogliare i ragazzi con uno studio più attivo e nello stesso tempo per dare loro la possibilità di conoscere dal vivo uno dei territori italiani più importanti per la viticoltura. Ogni anno è sempre un incontro ricco di esperienze ed emozioni da ambo le parti, un momento al quale tiene molto mio padre Angelo Pepe, il vero promotore della kermesse, che dalla prima edizione ha intravisto l’aspetto filantropico e motivazionale per giovani aspiranti chef, che di qui a pochi anni saranno le nuove leve e i paladini dei piatti e dei vini italiani nel mondo”. Quest’anno, ospitata dal ristorante “La Collina”, della stessa azienda produttrice di noti i grandi vini, la gara enogastronomica che prevedeva l’elaborazione di un piatto e l’abbinamento dei vini della Tenuta Cavalier Pepe: “Opera Mia” Taurasi Docg, “Refiano” Fiano di Avellino docg, “Oro Spumante” e “Oro Rosè” vino spumante di qualità, “Cerry Merry” antica ricetta di vino aglianico aromatizzato, “La loggia del Cavaliere” Taurasi DOCG riserva, “Santo Stefano” Campi Taurasini DOC, “Sanserino” Irpinia rosso DOC, “Terra del Varo” Irpinia Aglianico DOC, “Brancato” Fiano di Avellino DOCG Riserva, “Nestor” Greco di Tufo DOCG, “Bianco di Bellona” Coda di Volpe DOC, e “Rosato del Varo” Irpinia Rosato DOC, per una ampia potenzialità di gusti e risultato finale, è stata vinta dalla scuola Filippo De Cecco di Pescara. Gli alunni: Gianluca Di Credico (sala), Alessandro Di Stefano (cucina) accompagnati dal professore Amedeo Prognoli, hanno presentato “Trilogia di mare” – Secondo – Piatto Tipico Regionale abbinato al Brancato- Fiano di Avellino DOCG della Tenuta Cavalier Pepe, realizzando a parere dei giudici, il miglior abbinamento vino-pietanza. A giudicare i concorrenti è stata preposta una qualificata giuria di esperti composta da: Francesco Continisio, presidente Scuola Europea Sommelier, Giuseppe Di Chello, Chef e Direttore La Tour D’argent e Villa Turrita, Michelina Fischetti, Chef Oasis – Sapori antichi Vallesaccarda – stella Michelin, l’unica donna in giuria, Enzo Falco, Giornalista ed esperto enogastronomico e Mario Lodato, Chef ristorante Sorso 23 di Lancusi, che ha valutato i piatti, dalla preparazione alla presentazione dei tipici regionali e dei piatti rosa, proposti come novità dell’anno in prossimità della festa della donna. L’interessante giornata, dedicata all’ambito “Gran Premio Cavalier Pepe” per il miglior abbinamento vino-pietanza, si è conclusa con la consegna del trofeo da parte di Milena Pepe e della giuria, ai vincitori: la squadra di Pescara (il docente accompagnatore e i due allievi partecipanti), che hanno, con il loro impegno e professionalità, conquistato una ospitalità come stagisti nello Stand della Tenuta Cavalier Pepe) al Vinitaly 2016 dal 10 al 13 aprile 2016.

A scendere in competizione sono giunti, nella Tenuta Cavalier Pepe, gli istituti: Luigi Einaudi di Foggia, I.I.S Einstein-Nebbia di Loreto, I.I.S. Enzo Ferrari di Battipaglia, I.I.S.S. Luigi Einaudi di Canosa di Puglia, I.P.S.A.R. R. Drengot di Aversa, I.P.S.E.O.A. G. De Gruttola di Vallesaccarda, I.P.S.E.O.A. Tor Carbone di Roma, I.P.S.S.A.R. F. De Cecco di Pescara, I.I.S.S. V. Domizia Lucilla di Roma, I.P.S.A.R. Le Streghe di Benevento, I.P.S.S.A.R. Paolo Borsellino di Palermo, e l’I.I.S.S- di Palazzolo Acreide.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments