NAPOLI – Esistono zone della città di Napoli, i cosiddetti quartieri a rischio, dove, più che in altre aree, è difficile far rispettare i decreti ministeriali regionali per contrastare l’emergenza sanitaria da Coronavirus.
Tra questi vi è sicuramente il Vasto, quartiere con una percentuale elevatissima di cittadini stranieri, di cui molti clandestini, dove la quarantena ha esasperato le condizioni sociali ed economiche critiche di questa parte di popolazione e così sono aumentati gli episodi di violenza anche nei confronti delle forze dell’ordine.
Nella giornata di martedì 14 aprile, come testimoniato anche da un filmato inviato da un cittadino al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, un cittadino del Ciad ha aggredito gli agenti della Polizia Municipale che presidiava piazza Principe Umberto.
Altre segnalazioni giungono dalla zona di Porta Nolana dove gli stranieri continuano imperterriti ad ammassarsi in strada, incuranti dei divieti e dei pericoli del contagio.
“La Municipale sta svolgendo un lavoro difficilissimo, combatte ogni giorno contro l’epidemia, le tensioni sociali e l’inciviltà, per questo ha tutta la mia solidarietà per l’attacco che ha subito, le forze dell’ordine vanno tutelate, senza il loro intervento saremmo nel caos più totale. I cittadini stranieri devono anche loro attenersi alle regole, è una questione di sicurezza pubblica, se non vogliono rispettarle allora dovranno essere denunciati e se refrattari a seguire la legge arrivare ad arresti e rimpatri, l’integrazione passa anche attraverso i doveri. C’è bisogno che queste zone, dove i decreti non vengono rispettati, di intensificare i controlli ed i pattugliamenti, altrimenti saranno sempre terra di nessuno.” – ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

link ai video:

intervento a La Radiazza per parlare della situazione Vasto

Allarme al Vasto e a Porta Nolana, assembramenti continui di extracomunitari nonostante l’emergenza Coronavirus, aggrediti agenti della Municipale. Borrelli: “È una situazione allarmante, bisogna assolutamente intensificare i controlli in queste zone ed essere intransigenti verso queste persone.”Esistono zone della città di Napoli, i cosiddetti quartieri a rischio, dove, più che in altre aree, è difficile far rispettare i decreti ministeriali regionali per contrastare l’emergenza sanitaria da Coronavirus. Tra questi vi è sicuramente il Vasto, quartiere con una percentuale elevatissima di cittadini stranieri, di cui molti clandestini, dove la quarantena ha esasperato le condizioni sociali ed economiche critiche di questa parte di popolazione e così sono aumentati gli episodi di violenza anche nei confronti delle forze dell’ordine.Nella giornata di martedì 14 aprile, come testimoniato anche da un filmato inviato da un cittadino al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, un cittadino del Ciad ha aggredito gli agenti della Polizia Municipale che presidiava piazza Principe Umberto.Altre segnalazioni giungono dalla zona di Porta Nolana dove gli stranieri continuano imperterriti ad ammassarsi in strada, incuranti dei divieti e dei pericoli del contagio.“La Municipale sta svolgendo un lavoro difficilissimo, combatte ogni giorno contro l’epidemia, le tensioni sociali e l’inciviltà, per questo ha tutta la mia solidarietà per l’attacco che ha subito, le forze dell’ordine vanno tutelate, senza il loro intervento saremmo nel caos più totale. I cittadini stranieri devono anche loro attenersi alle regole, è una questione di sicurezza pubblica, se non vogliono rispettarle allora dovranno essere denunciati e se refrattari a seguire la legge arrivare ad arresti e rimpatri, l’integrazione passa anche attraverso i doveri. C’è bisogno che queste zone, dove i decreti non vengono rispettati, di intensificare i controlli ed i pattugliamenti, altrimenti saranno sempre terra di nessuno.” – ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Mercoledì 15 aprile 2020

Porta capuana

Allarme al Vasto e a Porta Nolana, assembramenti continui di extracomunitari nonostante l’emergenza Coronavirus, aggrediti agenti della Municipale. Borrelli: “È una situazione allarmante, bisogna assolutamente intensificare i controlli in queste zone ed essere intransigenti verso queste persone.”Esistono zone della città di Napoli, i cosiddetti quartieri a rischio, dove, più che in altre aree, è difficile far rispettare i decreti ministeriali regionali per contrastare l’emergenza sanitaria da Coronavirus. Tra questi vi è sicuramente il Vasto, quartiere con una percentuale elevatissima di cittadini stranieri, di cui molti clandestini, dove la quarantena ha esasperato le condizioni sociali ed economiche critiche di questa parte di popolazione e così sono aumentati gli episodi di violenza anche nei confronti delle forze dell’ordine.Nella giornata di martedì 14 aprile, come testimoniato anche da un filmato inviato da un cittadino al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, un cittadino del Ciad ha aggredito gli agenti della Polizia Municipale che presidiava piazza Principe Umberto.Altre segnalazioni giungono dalla zona di Porta Nolana dove gli stranieri continuano imperterriti ad ammassarsi in strada, incuranti dei divieti e dei pericoli del contagio.“La Municipale sta svolgendo un lavoro difficilissimo, combatte ogni giorno contro l’epidemia, le tensioni sociali e l’inciviltà, per questo ha tutta la mia solidarietà per l’attacco che ha subito, le forze dell’ordine vanno tutelate, senza il loro intervento saremmo nel caos più totale. I cittadini stranieri devono anche loro attenersi alle regole, è una questione di sicurezza pubblica, se non vogliono rispettarle allora dovranno essere denunciati e se refrattari a seguire la legge arrivare ad arresti e rimpatri, l’integrazione passa anche attraverso i doveri. C’è bisogno che queste zone, dove i decreti non vengono rispettati, di intensificare i controlli ed i pattugliamenti, altrimenti saranno sempre terra di nessuno.” – ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Mercoledì 15 aprile 2020

Porta capuana2

Allarme al Vasto e a Porta Nolana, assembramenti continui di extracomunitari nonostante l’emergenza Coronavirus, aggrediti agenti della Municipale. Borrelli: “È una situazione allarmante, bisogna assolutamente intensificare i controlli in queste zone ed essere intransigenti verso queste persone.”Esistono zone della città di Napoli, i cosiddetti quartieri a rischio, dove, più che in altre aree, è difficile far rispettare i decreti ministeriali regionali per contrastare l’emergenza sanitaria da Coronavirus. Tra questi vi è sicuramente il Vasto, quartiere con una percentuale elevatissima di cittadini stranieri, di cui molti clandestini, dove la quarantena ha esasperato le condizioni sociali ed economiche critiche di questa parte di popolazione e così sono aumentati gli episodi di violenza anche nei confronti delle forze dell’ordine.Nella giornata di martedì 14 aprile, come testimoniato anche da un filmato inviato da un cittadino al Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, un cittadino del Ciad ha aggredito gli agenti della Polizia Municipale che presidiava piazza Principe Umberto.Altre segnalazioni giungono dalla zona di Porta Nolana dove gli stranieri continuano imperterriti ad ammassarsi in strada, incuranti dei divieti e dei pericoli del contagio.“La Municipale sta svolgendo un lavoro difficilissimo, combatte ogni giorno contro l’epidemia, le tensioni sociali e l’inciviltà, per questo ha tutta la mia solidarietà per l’attacco che ha subito, le forze dell’ordine vanno tutelate, senza il loro intervento saremmo nel caos più totale. I cittadini stranieri devono anche loro attenersi alle regole, è una questione di sicurezza pubblica, se non vogliono rispettarle allora dovranno essere denunciati e se refrattari a seguire la legge arrivare ad arresti e rimpatri, l’integrazione passa anche attraverso i doveri. C’è bisogno che queste zone, dove i decreti non vengono rispettati, di intensificare i controlli ed i pattugliamenti, altrimenti saranno sempre terra di nessuno.” – ha dichiarato il Consigliere Borrelli.

Pubblicato da Francesco Emilio Borrelli su Mercoledì 15 aprile 2020

“Sono semplicemente vergognose le immagini che stiamo visionando in queste ore in cui si vedono immigrati al quartiere Vasto di Napoli che non solo non rispettano le restrizioni imposte dal Governo centrale e regionale, ma finanche sfidano e si prendono gioco delle forze dell’ordine che non sono in un numero adeguato per fronteggiarli. Una situazione insostenibile che abbiamo già denunciato attraverso una Interrogazione Parlamentare firmata dall’on. Cantalamessa ed indirizzata al Ministro degli Interni Lamorgese lo scorso 9 aprile”.

È quanto fa sapere in una nota la coordinatrice cittadina della Lega Simona Sapignoli.

“Mentre i cittadini napoletani in questi giorni stanno dimostrando un alto senso di responsabilità e di rispetto delle leggi che li porta a starsene a casa in auto-quarantena, agli immigrati pare sia concesso di fare il bello ed il cattivo tempo infrangendo le regole che tutti sono dovuti a rispettare. Il Ministro Lamorgese intervenga subito e duramente inviando l’esercito al Vasto, nell’interesse della salute dei cittadini e dell’ordine pubblico, in una città dove il primo cittadino è completamente sparito, per la vergogna di essere totalmente inconsistente, dalla scena pubblica”.

Conclude la nota dell’esponente del partito guidato da Matteo Salvini.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments