url_27

NAPOLI – “Per ricordare il disastro di Fukushima Dai-ichi, avvenuto l’11 marzo del 2011, domani andremo nella centrale nucleare del Garigliano per verificare lo stato dei lavori di smantellamento e di messa in sicurezza dopo la chiusura avvenuta nel 1982”.

Lo hanno detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e il co portavoce regionale del Sole che ride, Vincenzo Peretti, per i quali “il fatto che, a distanza di 34 anni dalla chiusura, ancora non si possa definire sicura e bonificata quell’area dimostra ancora una volta quanto sia stata sbagliata la scelta di puntare sul nucleare e rende ingiustificabile ogni tentativo di riportare quel sistema di produzione dell’energia in Italia”.L’iniziativa della delegazione dei Verdi della Campania si terrà domani, venerdì 11 marzo, alle 11, quando si incontreranno ai cancelli d’ingresso per una manifestazione che precederà il sopralluogo, e si concluderà alle 14, orario in cui è prevista l’uscita allo stesso punto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments