luca_materazzo_ildesk

ROMA- Rientrato oggi in Italia, all’aeroporto di Roma, scortato dagli agenti del Servizio per la cooperazione internazionale di Polizia (Scip), Luca Materazzo, il 36enne napoletano accusato di aver ucciso il 28 novembre del 2016 con 40 coltellate il fratello ingegnere Valerio.

Materazzo era latitante in Spagna: il 2 gennaio scorso è stato rintracciato dagli uomini della squadra mobile di Napoli a Siviglia ed è stato arrestato dalle autorità spagnole. Una volta arrivato all’aeroporto di Fiumicino, Materazzo sarà trasferito in carcere e messo a disposizione dell’autorità giudiziaria.(Ansa)

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments