NAPOLI – Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris è intervenuto lunedì mattina ai microfoni de “La Radiazza”, rispondendo alle domande del conduttore Gianni Simioli e del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli sul tema dei rifiuti in strada.
“Non c’è un’emergenza, è tutto sotto controllo – ha afferma de Magistris -. C’è solo qualche ritardo dovuto alla manutenzione degli Stir della Città Metropolitana. Il disagio rientrerà a breve però invito i cittadini a non assumere comportamenti incivili.

Purtroppo una minoranza provoca grandi problemi. Un esempio sono i rifiuti che vengono abbandonati fuori dai contenitori”. “La risposta del sindaco – affermano Borrelli e Simioli – è quella che i napoletani stavano attendendo. Purtroppo ci sono troppe sacche di inciviltà che contribuiscono a creare disagio in relazione ai rifiuti.

Ora attendiamo che sia dato seguito alle affermazioni di de Magistris e che le strade siano ripulite dai cumuli di immondizia. Intanto abbiamo avuto un record di segnalazioni di sversamenti illegali sulla pagina Facebook dei Verdi campani.

Stiamo realizzando un dossier da presentare all’Asia, alla Polizia Municipale e alla magistratura per colpire duramente questi delinquenti”. Durante l’intervento il sindaco de Magistris, incalzato dal consigliere Borrelli, da sempre impegnato per la tutela e la promozione della rotonda Diaz, ha risposto anche sull’installazione delle docce a “Mappatella beach”: “Saranno reinstallate a breve. L’intera zona – spiega il sindaco – è stata interessata da una riqualificazione profonda, un lavoro anche più importante di quello che è stato fatto l’anno scorso”.

https://www.facebook.com/watch/?v=359846754720447

“Apprendiamo dalle affermazioni rilasciate a mezzo stampa dal presidente della partecipata Asia Iacotucci che ancora 200 tonnellate di rifiuti giacciono per strada sul territorio della città di Napoli.

Chiediamo al Sindaco De Magistris, semmai sia rientrato dall’Abruzzo dove incredibilmente è stato invitato ad impartire lezioni sul ciclo integrato dei rifiuti, di intervenire per scongiurare infezioni derivanti dai cumuli di spazzatura a terra sotto i 40 gradi di calore.

In caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale, infatti, le ordinanze contingibili ed urgenti sono adottate dal Sindaco quale rappresentante della comunità locale, così come previsto dall’art. 50, comma 5 del Tuel.

E’ De Magistris il responsabile, per legge, della salute dei cittadini napoletani. Agisca immediatamente per scongiurare eventuali infezioni facendo spargere disinfettanti o calce viva, se necessario.

Se è troppo impegnato su altri fronti, anche in termini di spesa, come coordinamento cittadino della Lega siamo disponibili a regalare al Comune di Napoli la creolina necessaria ad igienizzare il territorio.

A differenza di De Magistris, per noi le esigenze dei napoletani vengono al primo posto”.

E’ quanto dichiara in una nota l’avv. Simona Sapignoli, coordinatrice cittadina della Lega – Salvini Premier Napoli.

Lascia una recensione

  Subscribe  
Notificami