MONTE ECHIA

NAPOLI – “Questa mattina con i giardinieri del Servizio Attività Tecniche della Municipalità, con il personale Asìa, e l’aiuto di alcune associazioni abbiamo provveduto alla pulizia straordinaria delle aiuole sul piazzale del Monte Echia. Molteplici i rifiuti rinvenuti e poi prelevati dall’Asìa. Stiamo pian piano recuperando anche alcuni percorsi legati alla nascita di partenope”. Così il presidente della prima Municipalità Chiaia-San Ferdinando-Posillipo, Francesco de Giovanni.

“Da troppi anni purtroppo – spiega de Giovanni – l’amministrazione comunale ha di fatto abbandonato il Monte Echia, rendendo un inferno uno dei luoghi più suggestivi della città.Dopo il recupero del belvedere con l’eliminazione della sosta selvaggia e la bonifica di alcune carcasse di auto abbandonate, abbiamo voluto dare un ulteriore segnale di attenzione, anche per spronare il Comune a risolvere definitivamente il problema del cantiere abbandonato per la costruzione dell’ascensore.

“Voglio ringraziare – conclude l’esponente del parlamentino Chiaia-San Ferdinando-Posillipo – i giardinieri, l’Asìa ed i consiglieri municipali che, insieme a me, hanno materialmente contribuito a ripulire la zona. Non ci fermeremo, andremo avanti con sempre maggiore entusiasmo, perché noi siamo uomini e donne del fare, concreti, pragmatici. A chi parla, straparla noi rispondiamo sempre e solo con i fatti”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments