NAPOLI – I periti nominati dalla Procura della Repubblica di Napoli stanno effettuando da stamattina i primi rilievi nella maxi voragine che si è aperta ieri nel parcheggio dell’Ospedale del Mare di Ponticelli dopo un’implosione della parte sotterranea. La Procura ha infatti aperto un fascicolo con l’ipotesi al momento di disastro colposo.

Perizie e consulenze tecniche serviranno a individuare eventuali responsabilità nel crollo di ieri.

I vigili del fuoco lavorano da ieri per mettere in sicurezza l’area e far proseguire senza problemi ulteriori il lavoro dell’ospedale. Verifiche sono in corso anche per evitare l’eventuale ripetersi del fenomeni.

Intanto all’Ospedale è tornata l’acqua corrente che ieri si era interrotta: i tecnici hanno realizzato un bypass che ha permesso di far tornare l’erogazione, mentre ieri la fornitura era stata assicurata dalle cisterne.

Ancora evacuato il Covid residence, con i sei ospiti che c’erano e che rimangono nelle altre strutture dove sono stati portati ieri mattina. Il Covid residence, riferiscono dall’Asl Napoli 1, verrà riaperto nei prossimi giorni appena sarà garantita la sicurezza dell’area e dell’edificio. (ANSA).

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments