sarri_rinnovo

NAPOLI – Incontro a sorpresa nella alla Filmauro a Roma tra Sarri e il presidente De laurentiis in diretta sulla radio ufficiale Kiss Kiss hanno dichiarato: “Sono col presidente, ha fatto un gesto importante nei miei confronti. Mi sento parte della famiglia del Napoli, mi ha offerto un contratto di livello e soddisfacente sotto ogni punto di vista.

Non era tenuto, avevo già un contratto con lui, è stato un gesto di generosità che ho davvero apprezzato. Sono felice dal punto di vista umano, se sono a questi livelli lo devo al suo coraggio. La Champions? Mi suona ancora strano, mi risulta ancora difficile pensarmi in Champions e riuscire a metabolizzarlo. Spero di farlo con lucidità, poi riesco ad essere distaccato quando c’è la partita ma mi suona ancora strano. L’effetto forte verrà fuori quando sentiremo la musica della Champions al San Paolo. La gratificazione sarà questa, con lo stadio pieno, con il pubblico. Tonelli? Abbiamo preso un giocatore di grande fisicità ma anche veloce, forte nel gioco aereo e che deve migliorare dal punto di vista tecnico ma lo conosco e lo farà”.

Adl:”Il mercato? Speriamo di risentirci presto… Per comprare e vendere bisogna essere in due. Si può stare col fiato sul collo ma gli altri hanno le loro idee ed esigenze. Io decido in 3 secondi a casa mia, gli altri non sono padroni e prima di decidere devono mettere insieme variabili che a casa mia non esistono. Dovevamo mettere un pò di pepe nei tifosi, ora gli abbiamo dato delle novità, le montagne russe sono un modo ultra-cazzuto di comunicare. Radio Kiss Kiss Napoli? Io sono monogamo, è difficile divorziare, sarà ancora la radio ufficiale del Napoli. Mercato? Ancora un pò di tempo, io sto col fiato sul collo ma chi vende ha le sue esigenze e le sue idee. Io decido in 3 secondi in casa mia, ma gli altri non sono spesso padroni a casa loro ed hanno tante variabili. Carico? Sì,tra l’altro ieri ho avuto grande carica da un incontro fino a tardi con i cinesi sul cinema, stanno costruendo una vera e proprio Hollywood con tanto di scritta in cinese, lì fatturano più degli Usa. I cinesi hanno mangiato la pasta di Gragnano e pure un babà… Vecino? C’è un amore particolare tra il giocatore ed il tecnico, ma ce ne sono altri. Non bisogna insistere su chi non corre. Napoli chiama, allora si deve correre. Chi non corre non riesce a decodificare le cose straordinarie di Napoli. Allora è meglio che resti lì dov’è… Un quadro di gran Klaassen? Chi vivrà, vedrà…”

{youtube}g6oV_4TUKsQ{/youtube}

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments