SAN GIORGIO A CREMANO – Un minuto di silenzio davanti la sede del Comune. Il sindaco Giorgio Zinno ha celebrato, come tutti i sindaci d’Italia il ricordo delle vittime del Covid nel giorno della prima giornata nazionale indetta dal Governo.

“Cari concittadini, oggi si celebra in tutta Italia la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia da coronavirus e anche la nostra città ricorda con l’esposizione delle bandiere a mezz’asta sulla facciata del municipio, tutti coloro che non sono riusciti a sopravvivere a questo maledetto nemico invisibile.

Alle 11.00, aderendo all’invito dell’Anci, abbiamo osservato un minuto di silenzio, dedicato a tutte le vittime del Covid, e quindi anche ai nostri concittadini che ci hanno lasciati e a cui non siamo neanche riusciti a dare l’ultimo saluto.

https://www.facebook.com/Zinnosindaco/videos/284230113082381

Questo giorno è stato scelto in quanto un anno fa, in questa data, a Bergamo i camion dell’esercito uscivano dalla città per trasportare le centinaia di bare coi morti in attesa di sepoltura.
Un’immagine indelebile dei giorni più difficili di una pandemia che purtroppo è ancora in corso.

Questa giornata che verrà celebrata ogni anno in tutta Italia, non deve però essere solo l’occasione per ricordare i nostri cari e tutti coloro che sono morti a causa del virus, ma deve servire per farci sentire ancora più uniti nella lotta contro il Covid, che anche grazie alla campagna di vaccinazione, sarà sconfitto restituendoci finalmente la normalità.

Il mio pensiero va ai tanti cittadini che non ce la hanno fatta. Abbiamo perso amici, dipendenti comunali e tanti concittadini non hanno potuto dare l’ultimo saluto ai propri cari o combattono ancora contro questo maledetto virus. Per non dimenticare. Uniti ce la faremo!”

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments